• Stacks Image 156

    Caption Text

  • Stacks Image 157

    Caption Text

  • Stacks Image 158

    Caption Text

| gallery | video | pdf |

POLINS


Portogruaro, Italy (2008-2010)

Inside the Eastgate Park, the largest park of logistics industry and crafts of the Northeast of Italy with about 1.8 million square metres, the POLINS, designed by Marco Acerbis, was planned to develop new business strategies by merging the university world, the business consulting world and the entrepreneurial world.
Large arches of 33 metres long, made of glulam, cover the whole volume, which is divided into a series of offices and a conference room for 150 visitors.
Studio Iorio planned the whole structural design (from concept to final design) and also carried out the supervision on-site.
The central element of the whole project is the roofing system, where the dimensions of the main curved beams, required a careful analysis of the lateral instability phenomena because of the lack cross-bracing elements for almost half of their development, which gives prominence to their elegant form.
According to the standards of KlimaHouse, this building is certified Classe A+ and it is distinguished by its eco-sustainable materials, such as wood fiber, and renewable energy sources.


Inserito nell’Eastgate Park, il più grande parco integrato logistico industriale ed artigianale del Nord-Est orientale con 1.8 milioni di mq, il Polo per l’Innovazione Strategica POLINS, progettato dall’architetto Marco Acerbis, nasce con l’obiettivo di favorire lo sviluppo di nuovi modelli di business, integrando il mondo universitario, il mondo della consulenza e quello imprenditoriale.
Le grandi arcate con luce di 33 metri, realizzate in legno lamellare di abete, coprono l’intero volume che al suo interno risulta suddiviso in una serie di uffici ed una sala conferenze per 150 persone.
Studio Iorio ha svolto l’intera fase di progettazione strutturale (preliminare, definitiva ed esecutiva) ed è stato incaricato per la Direzione Lavori Generale e delle Opere Strutturali.
Elemento centrale dell’intero progetto è il sistema di copertura dove il dimensionamento delle travi curve principali ha richiesto un’accurata analisi dei fenomeni di instabilità laterale risultando prive di controventi di falda per quasi metà del loro sviluppo, così da metterne in risalto le eleganti forme.
L’edificio, certificato Classe A+ secondo gli standard di CasaClima, si distingue per l’utilizzo di materiali ecosostenibili come la fibra di legno e le fonti di energia rinnovabile.